UP & DOWN DELLA SETTIMANA

DA LUNEDI’ 29/4 A DOMENICA 5/5

 

                          UP

DANIELE ORSINI

Tante belle interpretazioni del gentleman toscano Daniele Orsini ,  meritatissima la vittoria conquistata nella sua Firenze di fine settimana con il sette anni Bat Host che ha rinunciato allo stacco per andare in pariglia e venir via cattivo dopo 600 metri, ha continuato ad attaccare nonostante fosse stato  in terza ruota per dominare in retta e controllare con disinvoltura .

Nell’ ultimo mese, tre firme d’ autore, oltre a questa , due pennellate, entrambe con  la fantastica Dafne Di Poggio, prima a Follonica , poi a Modena ,  con parziali vertiginosi ha preso il comando lasciando solo briciole ai rivali.

Quarta vittoria nell’ annata per il bravo e simpatico Presidente dei gentlemen toscani , nonche’ Vice Presidente nazionale.

Complimenti Daniele!

 

MASSIMO BRESSAN

In occasione della giornata gentlemen successo disarmante per la portacolori del gentleman veneto.

Con un’ ottima partenza ha poi ‘infierito’ un  43.0 per i primi 600 e un 1.13.0 scarso per il primo km. Pratica chiusa e una retta d’ arrivo in un’ altra dimensione.

Un rientro dopo quasi due mesi per la figlia di Oropuro Bar  sensazionale.

Per Massimo una soddisfazione immensa che gli vale il primo timbro dell’ annata.

Complimenti a Massimo e lasciatemi dire un ‘ puro’ come pochi!

 

IVO AMODIO

Qualche giorno prima ha perso  a Napoli in stretta foto con Eldorado Grif a media di 1.11.1 da Extra Model interpretato dal suo collega Luigi Mario Rubino. Ad Aversa si e’ parzialmente rifatto pilotando al successo Ester Luis, cavalla allenata dal team Minopoli. Una partenza ‘ soft’ e una risalita costante sino a giungere a tiro dei primi , per poi affacciarsi in terza ruota e in retta  prendere nettamente la meglio conseguendo il suo nuovo record in carriera di 1.14.7.

Complimenti ad Ivo per la sua prima vittoria nell’ annata.

 

 

 

                        DOWN

 

LA CORSA DI MODENA

Sono in difficolta’ ad esaminare  una gentlemen conclusa con risvolti chiari, ma decisamente negativi.

Un cross che ha portato ad  agganciamenti , squalifiche e per fortuna nessun infortunio.

Tutto e’ nato al mezzo giro finale, quando il leader con in sediolo Leanza ,  ha leggermente allargato e Ferrara ha cercato di insinuarsi , 

ma con uno spazio impossibile per completare la manovra, finendo per tamponarlo. Dietro una caterva di errori, agganciamenti e squalifiche . A corsa conclusa , la giuria visionando il filmato della gara ha emesso una squalifica di 20 giornate al gentleman romano.

Puo’ succedere , ma assistere  , anche solo in tv a tutto questo, credetemi , mi rattrista ma per fortuna alla fine e’ andata di lusso.

Un augurio speciale a chi si e’ trovato e non, in questa situazione di pericolo.

 

SAMUELE QUERCI

Con il suo sette anni Bardo Di Poggio a Bologna  non mi ha entusiasmato.

Un cavallo con un passato glorioso, che ha affrontato le prime categorie, verderlo scendere in cat E  , stona tanto.

E’ rientrato a meta’ aprile dopo ben sei mesi vincendo ma non entusiasmando. Dopo 15 gg  nell’ acquitrino di Treviso un terzo posto senza infamia e senza lode con una retta d’ arrivo a bocconi. Due giorni dopo a Bologna ancora in pista e qui c’e’ da dire che dopo tanta inattivita’ 3 corse in 15 gg e’ gia tanta roba. In piu’ la non convincente interpretazione di Samuele ha fatto il resto. Non concordo con la scelta del suo proprietario di venir via in quel modo dopo 600 metri, sbattuto in terza ruota  ,  rimanendoci sino all’ ingresso in retta  e conquistando , come ha corso, un’ onorevolissima piazza d’ onore. Non credo che con  questa tattica si possa battere il leader che per un km ha fatto i propri comodi,  ma fare 3 corse in 15 gg ha  una spesa di energie notevole, anche per un cavallo che in cat. E e’ un super lusso correre.

A Sem, gli auguri di un veloce riscatto.