UP & DOWN DELLA SETTIMANA

DA LUNEDI’ 4/12 A DOMENICA 10/12

                           UP

 

GIUSEPPE LEANZA

All’ Arcoveggio di Bologna , primo successo nell’ annata per Giuseppe.  Una corsa molto mossa, con parziali invertiti ed un briciolo di fortuna sull’ ultima curva, quando si è estromesso Conan Dei ,  han fatto si’ che Giuseppe abbia cosi’ timbrato l’ agognata prima vittoria. 

Con la 5 anni figlia di Pasha Dei Greppi, nel mezzo giro finale , un’ ottima progressione a centro pista per raggiungere Coski Ve nel finale  e dominarlo.

Complimenti Giuseppe !

 

GRAZIANO TACCONI

Con il ‘volante’ 9 anni Vortice D’ Amore  ,ha fatto l’ ennesima mostruosita’, vincendo la batteria  con gli ultimi 400 in mezzo alla pista, replicando in finale con percorso proibitivo aria in  faccia, con un km in 1.13.5 e venirne a capo  in retta in  pieno controllo. Cavallo ‘  bancomat’ , raramente fuori dal marcatore , con uno stato di forma eccezionale. 

Per il bravo gentlemen toscano sesta vittoria  nell’ annata, quattro di queste con il suo fido portacolori.

Tanti e tanti complimenti Graziano.

 

MASSIMILIANO MICHELOTTO

Dopo la vittoriosa giornata gentlemen di Trieste ,  il giovane  driver veneto sta inanellando  vittorie su vittorie. Trasforma un calcio di rigore senza portiere a Trieste , ad inizio settimana ,  con il sempre positivo Bonetto Cas con sicuro percorso di testa. A Bologna , la ‘pennellata’ con l’ ancora maiden Edgar.

Con il 3 anni ha dovuto costruire dalla seconda fila,  per portarsi ai lati del battistrada impegnandolo severamente prima e passandolo facilmente poi ed in retta controllare agevolmente la situazione.

Complimenti all’ amico Max al quale auguro un 2024 ricco di soddisfazioni!

 

MICHELE LAZZARA

Primo successo di un certo rilievo per il siciliano Michele Lazzara  , vincitore ai punti  della giornata gentlemen di Palermo. Due vittorie, la prima con la chiacchierata Euforia Jet , con un non facile 12 di partenza , si e’ trovata  seconda in corda dopo 500 metri, causa le innumerevoli squalifiche per dare la bordata letale  ai 300 conclusivi ed isolarsi in retta.  Nell’ altra con il 10 anni Uliveto Bargal e’ stato agevolato dal via libera concesso dal compagno di colori Bellucci Grif dopo 500 metri. A quel punto, il piu’ era fatto e battere Uliveto Bargal era sicuramente impossibile.

Un trionfo la retta d’ arrivo e un’ esultanza indescrivibile per Michele Lazzara al quale formulo i piu’ sinceri complimenti!

 

 

 

                         DOWN

 

ILARIA VECCHI

Non per nulla convinto dell’ interpretazione di Ilaria a Bologna con Batiz.

Proibitivo  il compito della 6 anni , fuori dal marcatore da una vita, al via un pessimo numero 6 e una quota a 230/1.

Ilaria  e’ andata al comando con  spesa dopo 150 metri , e qui  ok, ma poi  600 metri pancia a terra con il netto favorito guidato da Vincenzo Vitagliano, facendolo sfilare dopo 800 metri,  1.00.0 gli 800 e 1.15.5 il km per cedere di schianto.

Anch’ io mi fermo qui!